CHE COS’è UN CHIPMUNK?

Questa pagina è stata scritta da Stefano, che ringrazio per il contributo!
Si parla tanto dei Chipmunks, essendo questo, ovviamente, un fan-club di “Alvin and the Chipmunks”, ma che cos’è nella realtà un chipmunk? Cerchiamo di scoprilo insieme con questa descrizione:

Tamia rayé -- Eastern chipmunk

Il chipmunk, o “tamia striato” o “chipmunk orientale”, è un roditore per molti versi simile allo scoiattolo, che vive prevalentemente in America Nordorientale.
Il tamia striato può raggiungere i 18 cm di lunghezza senza contare la coda che può misurare anche 8 cm.
Possiede 4 dita sulle zampe anteriori e 5 sulle posteriori.
La testa termina con un musetto affilato, e sulle sue guance sono presenti grandi “tasche” usate per raccogliere il cibo da trasportare nella tana.
La sua pelliccia è marrone-grigia o bruno-rossastro, ma la sua caratteristica principale è quella di possedere cinque linee scure (striature) sulla schiena e una linea bianca circondata da due linee nere lungo ciascun fianco.
Intorno agli occhi ha dei cerchi bianchi o scuri, e il suo addome è chiaro.
Il tamia striato è un animale terricolo che vive negli Stati Uniti, nel Canada meridionale, in Siberia e in Cina.
Vive prevalentemente nel rado sottobosco, soprattutto nelle foreste di conifere e latifoglie e nelle zone coperte da folti cespugli, privilegiando buche, interstizi e cavità varie, e scava tane con più ingressi dove abita anche per tempi lunghi.
Il suo tempo è speso essenzialmente alla ricerca di cibo o alla costruzione di tane. Queste ultime sono costituite da una serie di gallerie sotterranee che possono raggiungere anche i 2 metri di profondità e che collegano più camere fra loro. Tra queste vi sono la camera della “dispensa” dove i tamia striati accumulano il cibo in attesa dell’inverno, e la camera di “nidificazione” dove sono allevati i piccoli.
Come avviene per gli scoiattoli comuni, durante il periodo invernale i tamia striati non vanno in letargo, ma rimangono svegli tra l’erba secca e le foglie che sono all’interno delle camere.
I tamia striati sono animali molto guardinghi e non sono soliti allontanarsi più di 50 metri dalla tana. In presenza di un eventuale pericolo questi emettono una sorta di fischio molto penetrante in modo da avvertire gli altri esemplari che corrono al riparo nelle loro tane.
Le forme di comunicazione sono varie, tramite segnali visivi, sonori e olfattivi.
Da un punto di vista morfologico, maschi e femmine sono simili per forma e dimensioni ed entrambi diventano sessualmente maturi circa a un anno di età.
I maschi competono tra loro per le femmine, con le quali si accoppiano 2 volte l’anno. La riproduzione avviene principalmente nel mese di maggio. Dopo una gestazione di circa 30 giorni, la femmina dà alla luce dai 2 ai 9 cuccioli che nascono nudi e ciechi, e li accudisce per un periodo di circa 2 mesi.
Il tamia striato è un animale onnivoro e la sua alimentazione è costituita principalmente da noci, frutta, radici, semi, foglie ma anche da piccoli insetti e uova di uccelli.
I tamia striati sono inoltre molto conosciuti poiché vengono comunemente allevati come animali da appartamento.

Annunci

Commenta l'articolo!

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: