GUAI FOLLI ALL’HOTEL

INTRODUZIONE DELL’AMMINISTRATORE ALEX: Una breve storia che coinvolge i Chipmunks e le Chipettes, insieme a Dave, in un viaggio per Barcellona.



In casa Dave, quando Alvin entra in camera sua e, spalancando le finestre, grida:
Alvin: sveglia dormiglione, vogliamo partire o no?
Infatti quel giorno era programmata un agita in Spagna, a Barcellona; e tutti erano molto eccitati.
Dopo di che entrano le Chipettes, accompagnate da Simon e Theodore , che iniziano a saltare sul letto di Dave, che cede e si sveglia.
Dave:ok ,partiamo!
I Chipmunks e le Chipettes iniziano a gridare
Chipmunks e Chipettes: siiiiiiiì!
Allora escono dalla camera, ma rientrano 2 minuti dopo con le valige pronte. Allora Dave le carica in macchina.
Britt: io non vedo l’ora di visitare i negozi, voi siete d’accordo?
Janette: certo!
Eleanor: ovvio
Alvin: ma per favore, voi davvero vi divertite con queste cose da femminucce?
Simon: io visiterò i musei e le biblioteche.
Alvin: ma se è tutto in spagnolo!E comunque io ci vado per i miei fans spagnoli.
Simon: ma si dà il caso che io abbia seguito un corso. Quindi lo so parlare perfettamente.
Theodore: io ci vado perché lì ci sono dei fantastici ristoranti.
Detto ciò i Chipmunks e le Chipettes si dirigono verso l’aereoporto, dove partono per Barcellona.
Arrivati scendono subito dall’aereo, e corrono da tutte le parti, così Dave li ferma.
Dave: dobbiamo aspettare il taxi.
Allora lo attendono, finchè questo non arriva. Saliti si dirigono all’hotel, dove li attendeva una super stanza, divisa in tre camere: una per Dave, una per i ragazzi e una per le ragazze.
Alvin entra subito nella stanza e dichiara: questa stanza è di tutti, ma il letto accanto alla finestra è solo mio. Detto ciò ci balza sopra.
Dave: voi sistematevi, io vado nella mia stanza.
Così chiude la porta e và a riposarsi.
Alvin: voi rimanete, se volete. Io vado a fare un giro.
Simon: Alvin, fermati!
Ma era già uscito. Così anche gli altri lo vanno a cercare.
Alvin: ho già visto la recepcion, ora veiamo le stanze.
Così si mette a girare, fino a che non arriva in un vasto sgabuzzino.
Alvin: che buio, aspetta che accendo la luce.
Davanti a lui c’erano miliardi di oggetti per il servizio in camera.
Entrano gli altri.
Britt: Alvin1che fai?!
Alvin: hei, ci sono le palline al formaggio!
Janette: ma Alvin! Sei forse impazzito?!tu che dici Simon? Simon?
Ma sia lui sia Theodore avevano già raggiunto in fratello, e si stavano riempiendo le guance di palline.
Dopo aver messo sotto-sopra lo sgabuzzino, si dirigono verso la sala delle feste, dove si stava svolgendo un ricevimento.
Alvin: che noia! Ci penso io!
E subito corre per la sala e raggiunge lo stereo; in cui mette un CD rock, al posto di quello classico. Si crea un vero putiferio!veiene chiamato lo staff che rincorre Alvin. Così sono tutti costretti a scappare. Svelti ritornano in camera.dave si stava per alzare.
Dave: bene ragazzi, possiamo uscire. Intanto che avete fatto.
Alvin: abbiamo visto la TV.
FINE

Annunci

Commenta l'articolo!

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: