CAPITOLO 1: Fine scuola

Finalmente la scuola è finita! I chimpunk sono molto felici di non dover più
studiare. Almeno, per un mese, poi ad Agosto, si sarebbero sbrigati
urgentemente a fare i compiti assegnati dalla professoressa Rubin.
Dave, ha organizzato un viaggio ai Caraibi, per tutto il mese di Luglio. Poi,
quando sarebbero tornati, avrebbero trascorso il resto dell’Estate ad andare:
al mare, al Luna Park e a fare concerti.
Quella mattina, Alvin non riusciva a chiudere la sua valigia.
Brittany: Alvin?-lo chiamò comparendo in quel momento nella stanza-che cosa
hai messo di preciso, in quel baule?-
Alvin:solo l’occorrente.-Ma, quando credeva, di aver finalmente chiuso quella
valigia, questa esplose, mandando per aria, decine di vestiti, migliaia di Cd e
miliardi di fotografie firmate.
Brittany:a cosa ti servono queste?-chiese indicando le foto sparpagliate in
ogni lato della camera.
Alvin:devo darle ai miei fan! Così non dovrò autografarli di persona-
Brittany:e quei Cd?-
Alvin:per esercitarmi nei miei balli preferiti-
Brittany:i cassetti sono vuoti! Ti sei portato tutti i vestiti-
Alvin:e allora? Se uno mi si sporca di cioccolato? Oppure, mi si strappa?-
Brittany:esiste la parola chiamata “negozi!”-
Alvin:non voglio sprecare soldi inutilmente, Brit-
Dave:cosa succede qui dentro?-
Brittany:niente di importante. Alvin si vuole portare tutta la casa-
Dave:non ci pensare neanche! Portati solo il necessario-
Alvin:dai Dave! Figuriamoci cosa mi potrebbe accadere, se durante la nostra
assenza, qualcuno entrasse in casa e ci porterebbe via tutto-
Dave:No! Non sarà possibile. Verranno qui, Toby e zia Gecky. E ora, vai in
cucina, penso io a fare i bagagli-
Alvin:sciupafeste!-
Finalmente, tutto era pronto per la partenza.
Quella mattina, tutti si alzarono presto, aspettarono l’arrivo di Toby e zia
Gecky, gli salutarono, e poi, infilarono i bagagli nel cofano, e Dave, fu
pronto a partire per andare all’aereoporto.
Jeanette:ci divertiremo tantissimo!-
Theodore:cosa faremo ai caraibi? Incontreremo Jack Sparrow?-
Simon:no. Non ti preoccupare Theodore. Non incontreremo pirati in questo
viaggio-
Eleonor:che bello! Cominciavo a spaventarmi!-
Arrivati all’aereoporto, passarono sul tapirulan, e ad Alvin lo fermarono.
Aveva inserito nel bagaglio a mano, due balsami alla crema di vaniglia, che
vennero gettati nel cestino.
Alvin:NOO! ABBIATE PIETA’ DEI MIEI BALSAMI! Sono loro, che mi fanno essere
speciale!-
Dave:ora smettila! Avresti dovuto pensarci prima! E ora andiamo!-
Fecero il biglietto, ed entrarono nel tubo dell’aereo. Alla fine, si misero
comodi a leggere, guardare il panorama, chiaccherare, giocare a carte o a
cantare per intrattenere i passeggeri.
Ci vollero al massimo quattro ore di volo. Theodore si era addormentato,
Eleonor, guardava le nuvole, Jeanette, si pettinava i capelli, Simon, leggeva
una rivista di economia, Alvin saltava sul sedile, Dave faceva le parole
crociate e Brittany lo aiutava.
Dave:cinque parole. Qualcosa di veramente bellissimo. Cosa?-
Alvin:io! A-L-V-I-N! Cinque parole, e sono fighissimo!-
Simon:a dire il vero, la parola è amore! Cinque parole, ed è una cosa
fantastica-
Dave:ok! Io metto amore!-
Alvin:uffa-ffa-fa!-
Finalmente atterrarono. L’isola era davvero incantevole, faceva caldo, era
pieno di cascate, laghi e fiumi e si scorgeva un arcobaleno nelle nuvole.
L’Hotel era a cinque stelle. Super lussuoso, solo per quelli di prima classe.
La loro swit era la più bella, secondo Brittany. Aveva due letti enormi. Uno
per Dave e un altro che i ragazzi avrebbero potuto dividere. Un bagno con tre
lavandini e una vasca, un frigorifero e un armadio pieno zeppo di dolci.
L’unica cosa mancante, la Tv. Il film che Alvin aveva portato allora “The
Rising Generation” non serviva a niente. E lo ripose con calma nella valigia.
Dave ordinò loro di mettersi il costume. Prima sarebbero andati al mare, poi, a
pescare al lago, a fare un giro dell’isola e infine a gustare una cena coi
fiocchi nell’Hotel.
Jeanette si mise un Bikini viola, Brittany un costume intero rosa scuro, e
Eleonor a due pezzi verdi. Ultimo tocco, occhiali da sole alla loro misura. I
mashi, più Dave, si misero un pantalone con sopra fiori delle Away.
Uscirono dalla camera dopo aver disfatto i bagagli e salirono su un piccolo
autocarro, guidato da un uomo nero e filarono verso l’affolata spiaggia. La
sabbia scottava, gli scoiattoli si misero sulle spalle di Dave, e raggiunsero
il loro ombrellone a pochi metri dal bagnasciuga.
Dave:io leggo una rivista. Voi andate a farvi un bagno. Ora vi gonfio il
materassino-
I chimpunk salirono sul materassino e giocarono ai pirati.
Alvin:sono il famigerato pirata barbanera! E voglio tutto l’oro del mondo!
Coraggio prigionieri! Camminate sulla passerella!-spinse tutte le ragazze in
acqua. Loro finsero di annegare.
Brittany:aiuto! L’acqua è circondata da pesce cani giganti!-
Simon:non preoccupatevi donzelle!-
Theodore:vi salveremo noi!-
Alvin:voglio vedere come-loro lo spingono in acqua e aiutano le ragazze a
salire.
Chimpunk:ahahaha!-
Giocarono così per mezz’ora, sempre stando più vicini possibile alla riva, fin
quando Dave urlò.
Dave:RAGAZZI! Uscite! Vi fa male stare troppo in acqua. E poi, questa stà
cominciando a sporcarsi! Potrebbero arrivare meduse!-
I sei amici uscirono e si asciugarono, poi, Dave costruì per loro un castello,
dove entrarono.
Alvin:sono il marchese di questo castello! E vi ordino di darmi da mangiare-
Theodore:acciderbolina! Non riesco a trovare una sola conchiglia! Volevo fare
un bracciale a Dave!-
Simon:guarda Theodore!-indicò la zona dei bagnini-i bagnini ne tengono sempre
un paio dentro un baule. Per venderlo alla gente.-
Theodore:ma io non ho uno spicciolo-
Alvin:non ti preoccupare! Andiamo a prelevarlo gratuitamente-detto questo,
tutti e sei, si precipitarono accanto a un baule. Un uomo biondo, lo aprì e ne
prese due meravigliose conchiglie vuote di paguro, che diede a un bambino, che
pagava.
Brittany:come le prendiamo?-
Alvin:ci infiliamo dentro il baule, ne prendiamo due o tre, e quando il
bagnino non guarda ce la filiamo!-i chimpunk, aprirono il baule e
sgattaiolarono dentro. Simon controllò che il bagnino biondo non guardava,
mentre gli altri arraffavano le conchiglie.
Simon:bene andiamo!-ma poi, arrivò un altro bagnino con capelli rossi, che si
avvicinò al baule. Gli scoiattoli si nascosero sotto le conchiglie. L’uomo non
gli vide. Ma chiuse il baule e ci agganciò un lucchetto.
Bagnino1:allora Bred! Dove la mettiamo questa!?-
Bred:mettila in magazzino. Appena un altro chiederà conchiglie, sarà pronto a
riceverle-
Simon:oh! FANTASTICO! E ora cosa facciamo Alvin?-
Alvin:mettiamoci a urlare-ma qualcuno urlò prima di lui.
Bagnino2:ATTENZIONE! TUTTI FUORI DALL’ACQUA! UNA NAVE, STA’ PER APPRODARE-
tutte le persone tornarono ai loro ombrelloni. E una grossa nave, con alla
poppa una sirena e alla cima una bandiera con sopra un teschio, si fermò sulla
battigia. Un signore con una lunga barba castana, buttò a terra una corda e
scese, servendosi di essa. Altri uomini scesero e si diressero ognuno su un
ombrellone. Il primo a scendere, prese da un fodero una sciabola tagliente e la
puntò sul bagnino Bred.
Bred:C-Chi siete?-
Uomo:io mi chiamo Nishia! Sono il pirata più spietato dei sette mari! Datemi
tutto l’oro che avete e non vi faremo del male-
Bred:ma n-n-oi…noi non abbiamo tesori!-
Nishia:UOMINI! CERCATE OVUNQUE!-ordinò ai suoi schiavi.
Dave:Alvin? Ragazzi? Dove siete? Eleonor?-gli cercava disperato, mentre i
pirati, gli rubavano tutto dalla borsa.
In mezz’ora, tutti i bagnini e tutte le persone, furono legate e imbavagliate,
mentre i pirati portavano via ogni cosa.
Pirata:Capitano Nishia! Non c’è più nessuno! Quei signori cinesi erano gli
ultimi!-
Nishia:Bene! Allora andiamo!-
Pirata2:Un momento! Guardate!-indicò un baule.
Nishia:PRENDETELO! Non lasciate nessun forziere in questa spiaggia-così, i
pirati, presero il baule e lo caricarono a bordo. La nave cominciò ad
allontanarsi.
Dave, quando i pirati, furono spariti, riuscì a liberarsi e a slegare anche
gli altri, doveva chiamare la polizia! I suoi ragazzi erano spariti!

Annunci

Commenta l'articolo!

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: