Capitoli 4, 5 e 6

Non era che non voleva, ma Brittany non se la sentiva affatto di farsi fare un ritratto. Almeno non per il momento. Aiutò Rebecca a sistemare i libri e poi si avviò nel corridoio. Era da sola. Mentre sta per salire in coperta, viene afferrata per un braccio e trascinata, in un angolo nascosto.
B:a! hm, ma che…hm-facendo per urlare le viene messa una mano sulla bocca. Si agita cercando di urlare ma viene trascinata in una stanzetta accessibile solo dal personale.
??:se stai buona ti lascio andare…- le sussurra all’orecchio e lei lo fissa con la coda dell’occhio riconoscendolo. Lui la lascia.
B:ma…Sandorio? Sei completamente pazzo! cosa vuoi un altro autografo? Potevi chiedermelo gentilmente.
Sa:tranquilla tesoro, volevo solo parlarti con tenerezza-
B:in questo momento avreri fretta, quindi….-si avvia verso la porta, ma lui la prende per un braccio e la mette a sedere su un letto, chiudendo la porta a chiave-ma…Sandorio….si può sapere cosa vuoi?-
Sa:te lo spiego subito piccola, io odio Alvin!-
B:ah! Tu….odi Alvin-
Sa:si carina. Lo odio-
B k, l’avevo capito, cosa ti ha fatto?-
Sa:allora, io ho provato a essere gentile con voi. Volevo conoscervi e frequentarvi, soprattutto tu!-
B:i-io?-
Sa:si, guarda!-toglie dalla tasca una pietra nera, piatta e nera come la pece. A quella visione la scoiattola sbianca.
B:ma…ma…quella….-
Sa:si dillo-
B:è la pietra che ho creato con la magia prima di perdere il dizionario coi poteri magici! L’avevo creata per potermi divertire con i bulli della scuola. ma poi l’ho persa! Serve per proiettare video diversi. L’avevo usata per mostrare alla preside il video in cui i bulli appendevano cartigenica attorno alla scuola! Dov’è che l’hai trovata?-
Sa:l’ho trovata nel vostro giardino quando ebbi il coraggio di venire a trovarvi dal vivo. Ma voi non c’eravate. Me la tenni per alcuni giorni scoprendone i poteri. Avevo intenzione di restituirvela. Quando seppi che tu e Alvin stavate partendo, mi intrufolai a bordo. Ma ora che ho capito che a te importa solo di Alvin, ho deciso di tenermela! PER SEMPRE! la userò per annientare Alvin-
B:ei! Non puoi usare un film per uccidere Alvin, cosa vuoi fare? Creare un film di paura che lo spaventi a morte?-
Sa:, no,io ho un arma sotto tiro-prende un telecomando e accende la televisione. Appare l’immagine di Simon che lancia un incantesimo su una pianta, facendola diventare rigogliosa. Jeanette che fa sparire tutti i rifiuti dalla strada con una formula magica. Eleaonor che prepara la cena con uno schiocco di dita, Theodore che si butta dalla finestra, urla una parola magica e si mette a volare, Brittany che riempe la vasca da bagno alzando le mani e Alvin che per vestirsi si mette una mano sul metto.
B:cosa?-
Sa:allora, cosa accadrebbe se la gente vedrebbe questo filmato? Oh! Non lo so! Magari potrebbero bruciarvi sul rogo credendovi ancora magici, oppure rinchiudervi in una gabbia per il resto della vostra vita aspettando che i desideri di tutti vengano esauditi-
B:no…non puoi fare questo!-lui si avvicina di un passo facendo per sfiorarle la guancia, con le dita, lei si sposta.
Sa:allora….farai qualcosa per me?-
B:cosa vuoi?-
Sa:aiutami a diventare un mago. e poi mi aiuterai a ucciderlo-
B:non lo farò mai!-non avrebbe accettato un simile ricatto ma c’era in gioco la vita sua e degli altri.
Sa:d’accordo, credo che tu debba avere modo di decidere, ti lascerò riflettere e stasera voglio la tua risposta, spero che sia quella giusta…- proferisce infilando nella tasca dei pantaloni, l’oggetto magico e dirigendosi alla porta -ci vediamo a cena mio bel tesoro…- apre la porta bloccandosi un ultimo momento -ah un altra cosa… è meglio se non riveli questa nostra conversazione a nessuno dei tuoi amici… o metterò subito in atto il mio bel programma- finito di parlare finalmente esce lasciandola sola. Lei si butta sul letto e piange.
B:cosa posso fare?! COSA POSSO FARE?!-continua a singhiozzare.
FINE CAPITOLO 4.

Lei si calma, piano, piano. Poi si dirige verso il ponte. Dove non c’era nessuno, erano tutti in coperta per l’ora di pranzo. Allora guarda la poppa della nave e si avvicina. Cominciò ad avere allucinazioni. Spalanca la ringhiera e si tiene ferma. Se si sarebbe lasciata andare, sarebbe finita in mare.
B:non posso…non ce la faccio!-
??:BRITTANY!-lei si gira e vede Alvin.
A:cosa stai facendo? Spostati o cadrai-si avvicina ma lei urla.
B:NON FARE UN ALTRO PASSO ALVIN O LASCIO LA PRESA!-
A:ma…no…non lo faresti mai-
B:DEVO FARLO! DEVO SALVARE TUTTI NOI!-
A:ma…cosa ti succede?-
B:non posso rimanere su questa nave-dice tra le lacrime-farò del male a tutti!-
A:ma cosa dici?-lei si gira a guardare l’acqua, tenendosi con le mani alla ringhiera, inghiottisce la saliva sentendo la paura nel cuore. Un’altra persona arriva. Era Sandorio. Lei si gira e vedendolo quasi lasciava la presa.
Sa:cosa fai ora?-
A:e tu chi sei?-
B:Sandorio, se io muoio, tu non avrai nessuno da usare per uccidere Alvin-lui sbianca. Guarda Sandorio.
A:come…t-t-u vuoi cosa? Cosa ti ho fatto per…-ma lui lo prende dalla maglietta e lo avvicina alla faccia parlando a bassa voce.
Sa:l’unica cosa che non mi piace tu abbia fatto, è esserti soffiato la ragazza che doveva essere mia!-
A:come?-non aveva tempo per queste cose. Spinge lo scoiattolo a un angolo e poi corre verso Brittany.
A:dammi la mano ti aiuto a tornare qui!-lei le da la mano. Ma per sbaglio scivola facendo quasi per cadere. Ma la presa di Alvin è molto forte.
B:aaaaah! ti prego non lasciarmi!-
A:no! non ti lascio!- subito cerca con tutta la forza di tirarla su, le urla vengono udite da due marinai che stavano facendo la ronda sul ponte, che allarmandosi accorrono subito. Quando Brittany è di nuovo in salvo abbraccia forte Alvin, piangendo.
B:perdonami. non volevo farlo….-
A:ora calmati-
A interrompere quel momento fu Sandorio che si rivolge ai marinai.
Sa:signori, quel ragazzo ha cercato di fare di fare del male alla signorina qui presente-
Marinaio1:davvero?-
Sa:si, io e Brittany ci siamo fidanzati da poco tempo e in pochi lo sanno. E allora il tipetto qui è diventato così geloso da ucciderla! Deve solo calmarsi. Perchè non lo chiudete in camera sua?-n
i due prendono Alvin e lo portano in coperta.
A:aspettate! Non è vero niente! Lasciatemi!!-
Marinaio2:Ti devi calmare Alvin, ti chiuderemo in camera tua per mezz’ora-e spariscono in coperta.
B:no!! Alvin!-fa per girarsi verso Sandorio, ma è sparito anche lui.
Passa mezz’ora e Brittany entra nella cabina in cui Alvin era stato chiuso.
A:stai bene?-
B:io si, ma tu?-
A:io non ho capito niente Britt, chi è quel tipo?-
B:non posso dirtelo mi dispiace. Ma posso dirti solo che vuole ucciderti. E vuole che io mi fidanzi con lui. Ma…non voglio!-si mette sul letto e piange.
A:…..allora….nessuno ti costringe a farlo-
B:si invece. Devo farlo, oppure ti ucciderà! Ucciderà tutti noi!-
A:come puoi dire questo?-Brittany non puo dire nient’altro
B:-oh…basta per favore. Non fare domande!-esce dalla cabina.
Lui guarda la porta e si arrabbia.
A:no! non può fare questo quel brutto….-sospira. Si alza e va fuori dalla cabina pure lui.

FINE CAPITOLO 5.
Brittany stà leggendo nella biblioteca con Rebecca. La bambina non sa niente di ciò che è successo.
R:Britt-le chiede-Cos’hai?-
B:niente….stò leggendo un libro-
R:ammettilo che non stai bene-
B:cosa te lo fa credere?-
R:stai leggendo due fogli bianchi.-lei abbassa lo sguardo e vede che nel libro non c’era scritto niente. Lo mette a posto e ne prende un altro. Stavolta c’era scritto davvero tutto.
B:mi ero solo distratta. Ora leggo davvero.-si mette su una poltrona e sfoglia il libro.
R:di cosa parla il tuo libro? Il mio parla di una bambina di nome Alice che finisce in un mondo magico pieno di buffi amici-La scoiattola sfoglia la prima pagina e legge il primo rigo ad alta voce.
B:” Quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno…”-
R:non mi dire niente. Stai leggendo i promessi sposi. Di Alessandro Manzoni. E’ una storia d’amore che riguarda due innamorati che il giorno delle loro nozze, scoprono che il perfido Don Rodrigo vuole tenersi la sposa tutta per se. E per farlo si deve sbarazzare dello sposo così chiede aiuto ai bravi che….-mentre Rebecca continuava a raccontare, la scoiattolina pensava che quella storia si riferiva proprio a lei.
R:…e quindi la sposa che si chiama Lucia viene rapita e portata a casa dell’innominato, intanto però la madre Agnese….-
B:si….ho capito…..ma ora devo andare. Sono qui a leggere da due ore. Vado a prendere un pò d’aria fuori-
R:non c’è nessuno sul ponte-
B:vabbè, l’aria di mare c’è sempre-e sale in coperta.
Osserva l’orizzone e il sole tramontare. Si mette a cantare.
B:Every night in my dreams
I see you, I feel you
That is how I know you
go on
Far across the distance
And spaces Between us
You have come to show you
go on

Near, far, wherever you are
I believe that the heart does go on
Once more you open the door
And you’re here in my heart and
My heart will go on and on

Love can touch us one time
And last for a lifetime
And never let go ‘til
we’re gone
Love was when I loved you
One true time I hold to
In my life we’ll always
go on

Near, far, wherever you are
I believe that the heart does go on
Once more you open the door
And you’re here in my heart and
My heart will go on and on

You’re here, there’s nothing I fear
And I know that my heart will go on
We’ll stay forever this way
You are safe in my heart and
My heart will go on and on-
Sente qualcuno che le mette una mano sulla spalla. Si gira e vede Alvin.
A:è molto bella questa canzone-lei arrosisce.
B:grazie Alvin. Cosa vuoi?-
A:Ti volevo chiedere se ti andava di fare una cosa-
B:cosa?-lui la prende per mano e la porta sulla poppa-mi sento male qui, Alvin. Mi vengono le vertigini-
A:tu stai tranquilla-le tiene ferma la vita.-ora, apri le braccia-
B:perchè?-
A:fallo, e non aver paura-lei chiude gli occhi e spalanca le braccia-Britt, apri gli occhi-lei gli apre lentamente. Poi quando sono del tutto aperti, guarda il mare sotto di lei. E’ emozionata.
B:Alvin, stò volando! ALVIN STO’ VOLANDO!-continua a guardare il mare scorrere sotto di lei senza sosta. Continua a tenere le mani spalancate e sorride guardando Alvin che continua a tenerle la vita. Continuano così per dieci minuti. Poi i due si dirigono nella loro cabina a cambiarsi per cantare anche quella sera davanti a tutti. Ma non sul ponte, bensì nella sala dove si faceva colazione, pranzo e cena. Brittany si mise una maglietta viola con una gonna rosa. Alvin in maglietta tossa e pantaloni grigi. Si avviano verso la sala da pranzo. Mangiano un buon arrosto, e poi si mettono a cantare davanti a Rebecca e a tutti gli altri.
Alvin e Brittany:Took my love and I took it down
Climbed a mountain and I turned around
And I saw my reflection in the snow covered hills
Well, the landslide brought me down

Oh, mirror in the sky, what is love?
Can the child within my heart rise above?
Can I sail through the changing ocean tides?
Can I handle the seasons of my life?

Well, I’ve been afraid of changin’
‘Cause I’ve built my life around you
But time makes bolder, children get older
I’m getting older too, well

Well, I’ve been afraid of changin’
‘Cause I’ve built my life around you
But time makes bolder, children get older
I’m getting older too, well, I’m getting older too

So take this love and take it down
Yeah, and if you climb a mountain and you turn around
And if you see my reflection in the snow covered hills
Well, the landslide brought down

And if you see my reflection in the snow covered hills
Well maybe, well maybe, well maybe
The landslide will bring you down-tra canzoni e balli, fu un’altra magnifica serata.
B:Alvin-
A:si?-
B:devo andare un momento in bagno-esce dalla sala e va in bagno a lavarsi le mani tutte unte dell’olio delle patatine. Esce, ma mentre si dirige nel corridoio, verso la sala, vede una figura sgradevole piombarli davanti.
Sa:ciao mia cara-
B:….sei tu! Che altro vuoi?-
Sa:che ne dici se questa sera dormi nella mia cabina?-
B:nemmeno per sogno-
Sa:ricordi la videocassetta vero?-la scoiattolina, si ferma. Lo studia per due minuti e poi annuisce.
B:si, me la ricordo-
Sa:dormi con me?-
B:….ok-
Sa:bene ti aspetto nel salone di seconda classe-e corre via. Lei cammina a passo lento verso la sala da pranzo.
A:perchè ci hai messo tanto?-
B:Alvin, questa sera non dormo nella nostra cabina-
A:come no?-
B:devo….ecco io….non posso…ti prego non fare domande!-corre via.
A:aspetta!-
Tomas:che cos’hai?-
A:non lo so. Eppure mi sento paura dentro di me-
Tomas:senti, ti va se ti aiuto a fabbricare un regalo per lei?-
A:che tipo di regalo?-
Tomas:una collana-
A:si! Sarebbe fantastico-
Tomas:bene, comincio a preparare il materiale-
Brittany e davanti alla cabina di Sandorio con la camicia da notte, la apre piano, piano. Ma non c’è nessuno dentro. Allora si mette sulla poltrona e comincia a spogliarsi per mettersi il piggiama. Poi mette il vestito sul divano. Forse quella poteva essere un’occasione buona per rubare la pietra che proiettava la videocassetta. Si mette a cercare da tutte le parti, negli armadi, nei cassetti, sotto il letto.
??:cercavi questa?-si gira e vede l’immagine dello scoiattolo che si avvicinava. Si alza da terra.
B:ecco…-lui la spinge sul letto e le da uno schiaffo.
Sa:questa pietra ora è mia. Come te-
B:no!…io non sono tua-
Sa:invece si, ora sei la mia ragazza-
B:il mio cuore non batte per te-
Sa:e per chi batte per Alvin-
B:di sicuro non per te-gli arriva un altro ceffone che la fa cadere a terra-LASCIAMI STARE!-
Sa:tu non urlare-le mette due mani sulla bocca perchè sentiva in quel momento, qualcuno passare dal corridoio. Quando i passi si allontanano la lascia andare.
Sa:bene, ora ti saluto Britt, tu dormi io devo vedere cosa fa il tuo ragazzo-si avvicina alla porta, ma la scoiattolina le prende la gamba facendolo cadere a terra. In quel momento anche la pietra le cade dalla tasca e si va a infilare sotto un mobile. ma nessuno se ne accorge.
B:io non sarò mai tua-lui per liberari, le da un calcio al petto che la fa andare a sbattere alla testa, allo spigolo del comodino, riva di sensi. Lui la prende e la adagia sul letto.
Sa:non è esatto mia cara-le da un bacio sulla giuancia e poi esce chiudendo la porta a chiave.
FINE CAPITOLO 6.

Commenta l'articolo!

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: