Capitoli 10, 11

Passò mezz’ora I poveri passeggeri rimasti a bordo, muoiono congelati solo qualche voce implorante aiuto si può udire, ma il silenzio sta calando sempre più.
A:non…t-t-ti devo preoccupare…a-a-drà tutto b-b-ene-
B:Si, non ti devi-p-preoccupare nemmeno tu. S-Sopraviveremo-
A:t-t-i amo-
B:a-anche io-
Lontano da li, sono arrivate due scialuppe con sopra i poliziotti chiamati dal nonno di Rebecca, prima di morire. Costoro, videro tanti corpi galleggiare, erano morti.
Poliziotto1:C’E’ QUALCUNO CHE MI SENTE?! C’E’ QUALCUNO ANCORA VIVO?-
B:Near, far, wherever you are
I believe that the heart does go on-canticchia pian, pianino. Sente la voce del poliziotto. e lo vede insieme ad altri, controllare se il cuore di uno dei corpi galleggianti batte ancora-
B:s-siamo q-qui!-ma non crede che l’abbiano sentita-A-alvin, g-guarda-nessuna risposta. Si gira, lui era li, cn gli occhi chiusi. Lei piange-A-alvin…-s-sono venut-i- Alvin- Alvin- niente. nenanche una risposta. Quando prova a toccarle la mano, non sente il polso.-n-no…no.- i poliziotti continuano a vedere cadaveri di donne, uomini e bambini, congelati. Brittany vede che si stanno allontanando. Tiene la mano di Alvin, ma quando la tocca, questo, si lascia andare dalla presa e sprofonda nelle acque nere. Lei continua a piangere, ma quando si gira vede il primo ufficiale, morto, aveva ancora il fischietto al collo. Doveva prenderlo e soffiarci dentro. L’avrebbero sentita. Cerca di scendere dal pezzo della nave, ma le ossa sono cosi congelate che non riesce a muoversi -hmm non riesco a…spostare le gambe..-, guarda il corpo di Alvin che viene portato via dalla corrente. Allora si tuffa in acqua e con fatica nuota, avvicinandosi al barile di legno su cui è aggrappato l’ufficiale, vi sale e prendendo il fischietto, prendendo più aria che può, inizia a soffiare e suonare. I poliziotti si girano e si avvicinano, il suono era molto vicino. Lei era talmente piccola. Solo che quando abbassano lo sguardo la vedono.
FINE CAPITOLO 10.

20 anni dopo.
Le tre vecchiette stanno guardando la televisione insieme ai due vecchietti.
Vecchietta1 con gli occhiali:Che brutta esperienza Britt-ora avete capito chi sono vero?
Simon vecchio:guardate!-stavano guardando il documentario che raffigurava il ritrovamento della Enchand, che aveva fatto tornare nella mente di Brittany tutti i ricordi. Avevano trovato un quadro in un baule, che raffigurava il ritratto di una giovane scoiattolina. Nella stanza, entrano un uomo e una donna.
Donna:ragazzi, dovete chiamarli-
Theodore vecchio:Rebecca, spetta a Britt decidere-
Uomo:tu vuoi Britt?-
Brittany vecchia:non lo so Robert-
Eleaonor Vecchia:ti propongo di farlo-porge lei il telefono.
Intanto, alcuni giornalisti, stavano intervistando i trovatori della nave.
Giornalista:chi è la scoiattola del ritratto?-
Trovatore:indagheremo anche su questo-il telefono di un giornalista suona.
Giornalista:pronto?-si rivolge ai trovatori-è Brittany Seville, dice di sapere chi è la scoiattolina sulla tela-un trovatore prende il telefono al volo.
Trovatore:sai chi è Brittany? Chi è?-
Brittany vecchia:sono io!-
I chimpunk e le chippette, sono sotto le coperte, sulla casa tutta loro, costruita sugli scogli. Si poteva benissimo vedere il mare se ci si affacciava dalla finestra. Brittany era l’unica in piedi, sul balcone. Osservava il mare, sotto di lei. Prende da un portagioielli la collana d’oro con il pendolo a forma di cuore. Era conservata da anni. Guarda una fotografia che ritraeva uno scoiattolo con la felpa rossa e una “A” gialla al centro. Lei bacia la foto di Alvin e poi torna fuori sul balcone. Vede la collana un’ultima volta e poi la butta in mare. La vede affondare, prima di tornarsene nella sua camera e dormire. Il giorno dopo, e il giorno dopo ancora, la scoiattolina non si svegliò più. Era entrata nel salone principale della Enchand, tutti i bambini, uomini e donne, non sopravvissuti al naufragio, le sorridevano e la salutavano inchinandosi. Lei sale le scale e vede un giovane scoiattolo che l’attendeva in cima. Anche lei era tornata giovane e aveva un vestito bianco lungo. Prende la mano di Alvin e davanti a tutte le vittime della Enchand, si uniscono in un bacio d’amore. Accompagnato da un sonoro applauso.

Commenta l'articolo!

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: